Enel un grande successo di investimenti

Si stà rivelando un ottimo  affare un pò per tutti, d’altronde non ne avevamo dubbi, come dicevamo poco tempo fà; enel-fotogramma324.jpg

ENEL non poteva non essere un buon business: è forse, tra le aziende ‘strategiche per il Nostro paese quella al primo posto; le prime indicazioni sull’esito dell’operazione da 8 miliardi che si è conclusa ieri segnalano una percentuale di adesione intorno al 99%. Bene per le banche del consorzio (global coordinator sono Banca Imi, Jp Morgan e Mediobanca) che incasseranno le commissioni senza sobbarcarsi l’onere della garanzia, ma bene anche per il mercato che ha festeggiato in anticipo spingendo il titolo in rialzo del 4,61% a 3,86 euro. Un inoptato inferiore all’1% significa infatti eliminare il rischio che si riversino azioni sul mercato… Ecco, quindi, com’è ripartito il capitale Enel: 30% ai  3 milioni di azionisti; l’altro 30%

allo Stato italiano ed esatamente: per circa il 14% al ministero di via xx settembre e per il 17% alla Cassa depositi e prestiti; il restante 30% ai grandiinvestitori italiani e stranieri ( per lo più europei – che Enel ha da semrpe avuto .                                                                           L’aumento di capitale del gruppo serve a finanziare il completamento dell’acquisizione di Endesa – l’Enel spagnola -.                                                                   Questi 8 miliardi in euro di mezzi freschi incassati andranno infatti a compensare il nuovo debito per rilevare la residua partecipazione di Acciona nella controllata iberica che, al netto delle dismissioni concordate, comporterà un aggravio del debito dell’ordine di circa 9 miliardi.
In soldoni, alla fine di tutte queste operazioni,  il rapporto tra debito netto ed Ebitda ( o margine operativo lordo ) di ENEL , dovrebbe quindi attestarsi intorno a 3 per fine anno, permettendo di mantenere il rating all’attuale livello di A-, A2.  Mettendosi nell’ottica del l’investitore individuale, si può stimare che l’esborso per l’aumento di capitale appena concluso – 2,48 euro ad azione, nel rapporto di 13 azioni nuove ogni 25 azioni possedute – si ripaghi nell’arco di tre anni e mezzo con l’incasso delle cedole.

Enel un grande successo di investimentiultima modifica: 2009-06-20T13:40:00+02:00da blogmasterpg
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Enel un grande successo di investimenti

  1. Pingback: Energia, liberalizzazione tariffe luce e gas dal 2018 | Investire e Risparmiare

Lascia un commento