I 3 trucchi dell’uomo più ricco d’Italia

Come ha fatto Ferrero a diventare l’uomo più ricco d’Italia?

Michele Ferrero nasce in una famiglia contadina nel 1925, questa famiglia diventerà una famiglia di imprenditori solo nel 1942;  Ferrero prende le redini dell’omonima azienda nel 1957 e ne fa una delle aziende dolciarie più grandi ed importanti del mondo.

  1. Il marchio Nutella non è altro che un vecchio marchio di famiglia che cambia nome nel 1964, una crema di nocciole e gianduaia spalmabile che costa poco. I prezzi della Nutella sono tenuti bassi anche grazie al fatto che la materia prima le nocciole sono prese nella zona piemontese e grazie alla distribuzione di questo prodotto, che rimane in ambito aziendale. Anche per questo vengono costruiti stabilimenti dove é più alta la richiesta di prodotto.
  2. Internazionalizzazione del marchio: come dicevamo sopra, il fatto che Nutella e gli altri prodotti Ferrero si producono nel luogo dove c’è la richiesta, aiuta l’azienda in 2 modi: aiuta a mantenere il prezzo del prodotto finito e consegnato molto basso, e abbassa i rischi aziendali, rischi non più legati all’economia di 1 solo paese, ma di tanti paesi in cui il prodotto viene venduto.
  3. Pubblicità: la Ferrero è un’azienda studiata nelle scuole di marketing italiano proprio perchè ha fatto della pubblicità un suo cavallo di battaglia. Fino a poco tempo fa, Ferrero spendeva buona parte del proprio fatturato in pubblicità; si parla di una cifra intorno ai 600 milioni di euro all’anno. Ogni prodotto é pubblicizzato come prodotto unico e non come prodotto legato a Ferrero ( Ovetti Kinder – Mon Cherie – Nutella – Esta Thé, ecc.). Nutella é uno dei prodotti ‘made in Italy’ più conosciuti al mondo insieme a Ferrari.

[fonte]

I 3 trucchi dell’uomo più ricco d’Italiaultima modifica: 2015-01-25T10:49:45+00:00da blogmasterpg
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento